Indicazione di nome

Descrizione

Il cittadino, il cui nome è indicato in modi diversi nei documenti amministrativi che lo riguardano, può dichiarare all'ufficiale dello stato civile del Comune in cui è stato registrato il suo atto di nascita, formato prima del 20 marzo 2001, come deve essere indicato il nome in tutti i certificati di stato civile e anagrafici. Non si potrà comunque alterare l'ordine degli elementi onomastici che formano il nome (ad es. Anna Rita Maria potrà scegliere di essere indicata come Anna, oppure come Anna Rita o Anna Rita Maria ).

L'interessato deve presentare personalmente dichiarazione scritta all'Ufficio di stato civile del Comune oppure inviare la richiesta, via posta o via fax (al n. 0833/626427) allegando un documento d'identità in corso di validità.

Nel caso l'interessato sia un minore la richiesta deve essere sottoscritta da entrambi i genitori, allegando, per entrambi, un documento di identità.

L'Ufficiale dello Stato Civile al quale e' inoltrata l'istanza, verificata la documentazione o le motivazioni, provvede:

1. all'annotazione nell'atto di nascita e comunica quanto dovuto al Comune di residenza per le successive variazioni anagrafiche;

2. alle altre comunicazioni di sua competenza ai sensi della vigente normativa (variazione nome nell'atto di matrimonio del richiedente, negli atti di nascita dei figli, ecc:)

Normativa di riferimento:

D.P.R. 396/2000 ART. 36

Documenti e link

Modulistica e fac-simile:

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su