Concessioni cimiteriali

Operazioni cimiteriali e Concessione di loculi e celle

Descrizione

AUTORIZZAZIONE ALLA SEPOLTURA

L'autorizzazione alla sepoltura è richiesta all'Ufficiale dello Stato Civile del comune dove è avvenuto il decesso. All'adempimento provvede l'Agenzia Funebre incaricata delle esequie.

Non è possibile procedere alla sepoltura prima che sia compiuto il periodo di osservazione indicato dal medico nel certificato necroscopico, in genere 24 ore.

In caso di morte violenta o sottoposta ad accertamenti in ordine alle cause è inoltre necessario attendere il nulla-osta alla sepoltura dell'Autorità Giudiziaria.

L'autorizzazione alla sepoltura, se ne ricorrono i presupposti, può essere richiesta anche al momento della presentazione della dichiarazione di morte.

Per i decessi per cause naturali avvenuti in abitazioni è necessario presentare:

  • denuncia preliminare di morte
  • modello ISTAT debitamente compilato e sottoscritto dal medico
  • certificato medico necroscopico con la causa della morte e le ore di osservazione

Per i decessi causati da morte violenta o improvvisa sottoposti ad accertamento è necessario produrre il nulla-osta al seppellimento rilasciato dall'Autorità Giudiziaria

Altre informazioni essenziali per il procedimento: è necessario conoscere il luogo, da data e l'ora delle esequie, il cimitero di destinazione e le modalità di sepoltura (tumulazione o inumazione).

TRASPORTO SALMA - CADAVERE

Il trasporto di una salma (cioè di un deceduto prima dell'accertamento necroscopico) deve avvenire entro ventiquattro ore dal decesso, non occorre alcuna autorizzazione da parte del Comune, ma è sufficiente apposita certificazione rilasciata dal medico curante o dal medico dipendente o convenzionato con il S.S.N.,  intervenuto in occasione del decesso.

Il trasporto di un deceduto dopo l'accertamento necroscopico, viene definito "trasporto di cadavere" ed è di competenza del Comune.

Per trasporto di cadavere si intende il trasferimento dal luogo di decesso a quello di sepoltura.

Per richiedere l'autorizzazione al trasporto di cadavere è necessario presentare all'Ufficio di stato civile
la richiesta in bollo con indicazione di:

  • estremi della ditta che cura il trasporto del cadavere, dal luogo del decesso alla struttura cimiteriale;
  • generalità complete dell'incaricato del trasporto;
  • tipo e targa autofunebre.

Altri documenti da presentare:

  • carta d'identità del delegante;
  • carta d'identità del delegato;
  • documento di riconoscimento del defunto.

Per il trasporto in un Comune all'interno della Regione Puglia è necessario acquisire, dall'addetto al trasporto, copia del documento attestante che:

  • l'identità del defunto è stata accertata mediante documento di riconoscimento valido e corrisponde con le generalità contenute nelle autorizzazioni rilasciate;
  • il feretro è stato confezionato secondo le modalità previste dal D.P.R. 285/1990;
  • sono state adottate tutte le cautele igienico-sanitarie prescritte dalle norme in materia.

Per il trasporto in Comuni fuori della Regione Puglia è necessario acquisire, dall'Azienda Sanitaria Locale, il verbale di chiusura feretro ai sensi del comma 7, art.10 , L.R. n.34/2008.

Tutta la documentazione sarà consegnata, insieme al feretro, a chi è incaricato della sua accettazione nel cimitero o crematorio, per consentire la registrazione del feretro stesso e per la verifica dell'integrità del sigillo.

Costi: 2 marche da bollo da € 16,00

Normativa di riferimento

D.P.R. 285 del 10/09/1990;

Legge Reg.le n.34 del 15/12/2008 e n.4 del 25/02/2010

Regolamento comunale di polizia mortuaria

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su