Cambio di residenza in tempo reale

  • Tipologia: Procedimento ad istanza di parte
Data di ultima modifica: 10.11.14

Descrizione

OCCUPAZIONE ABUSIVA DEGLI IMMOBILI E NULLITA' DEGLI ATTI ANAGRAFICI

Dal 29.03.2014 sono entrate in vigore le nuove norme per la lotta all'occupazione abusiva. In applicazione di tali disposizioni, ai fini della ricevibilità delle dichiarazioni di residenza nella sottostante sezione "Modulistica e fac-simile" si forniscono le istruzioni dettagliate e la modulistica da allegare alla dichiarazione stessa (All. 1 e 2).

Il testo del D.L. 28-3-2014 n. 47 in vigore dal 28 maggio 2014, definitivo dopo la legge di conversione 23 maggio 2014, n. 80 prevede:

Art. 5. Lotta all'occupazione abusiva di immobili. Salvaguardia degli effetti di disposizioni in materia di contratti di locazione.

1. Chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l'allacciamento a pubblici servizi in relazione all'immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge. A decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, gli atti aventi ad oggetto l'allacciamento dei servizi di energia elettrica, di gas, di servizi idrici e della telefonia fissa, nelle forme della stipulazione, della volturazione, del rinnovo, sono nulli, e pertanto non possono essere stipulati o comunque adottati, qualora non riportino i dati identificativi del richiedente e il titolo che attesti la proprietà, il regolare possesso o la regolare detenzione dell'unità immobiliare in favore della quale si richiede l'allacciamento. Al fine di consentire ai soggetti somministranti la verifica dei dati dell'utente e il loro inserimento negli atti indicati nel periodo precedente, i richiedenti sono tenuti a consegnare ai soggetti somministranti idonea documentazione relativa al titolo che attesti la proprietà, il regolare possesso o la regolare detenzione dell'unità immobiliare, in originale o copia autentica, o a rilasciare dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell'articolo 47 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 [...].

CAMBIO DI RESIDENZA IN TEMPO REALE

Dal 9 maggio 2012 i cambi di residenza (per chi proviene da un altro comune o dall'estero e chiede l'iscrizione anagrafica a Taurisano) e i cambi di abitazione saranno effettivi entro 2 giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni.
Chi si trasferisce da un altro comune a Taurisano, subito dopo l'iscrizione anagrafica potrà richiedere i certificati di residenza e di stato di famiglia. Per ottenere gli altri certificati si dovrà attendere che il Comune di provenienza trasmetta i dati necessari al completamento dell'iscrizione. Nei 45 giorni successivi alla richiesta di cambio di residenza o di abitazione l'ufficio effettuerà gli accertamenti al domicilio dichiarato tramite l'Ufficio di Polizia Municipale e controllerà tutta la documentazione presentata dal richiedente. Entro il 45° giorno l'ufficio potrà emettere un preavviso di rigetto della domanda nel caso in cui si accerti che non ci sono le condizioni previste dalla legge relative sia all'effettivo luogo di dimora abituale sia agli altri requisiti per l'iscrizione anagrafica oppure si rilevino delle irregolarità nella richiesta. In questo caso il richiedente avrà 10 giorni di tempo per presentare le proprie osservazioni scritte al fine di evitare l'annullamento della residenza e il ripristino della precedente iscrizione. In caso di dichiarazioni mendaci sarà data informativa all'autorità giudiziaria competente. Gli articoli 75 e 76 del D.P.R. 445/2000 prevedono infatti la decadenza dai benefici e sanzioni penali per chi dichiara il falso ad un pubblico ufficiale. Trascorsi 45 giorni dalla dichiarazione resa o inviata senza che sia stata effettuata la comunicazione dei requisiti mancanti, l'iscrizione (o la registrazione) si intende confermata, secondo l'istituto del silenzio-assenso, di cui all'art. 20 della legge n. 241/1990.

Normativa di riferimento:

  • Codice Civile
  • L. n. 1228/1954
  • D.P.R. n. 223/1989
  • D. Lgs. n. 30/2007
  • L. n. 35/2012

ISCRIZIONE ALL'ANAGRAFE

Si tratta dell'iscrizione nell'Anagrafe della popolazione residente nel Comune di Taurisano per i cittadini che hanno trasferito stabilmente la propria dimora nel Comune di Taurisano a seguito di immigrazione da altro Comune italiano o dall'estero. In caso di trasferimento di un intero nucleo familiare la richiesta può essere presentata da uno qualsiasi dei componenti purché abbia compiuto i 18 anni di età. Il dichiarante deve essere in grado di fornire i dati anagrafici di tutti i componenti il nucleo familiare nonché gli estremi delle patenti di guida e le targhe di autoveicoli e motoveicoli di proprietà. In caso di ingresso in una convivenza (convento, convitto, caserma) la dichiarazione deve essere resa esclusivamente dal capo-convivenza (responsabile che dirige la convivenza). Le dichiarazioni
relative ai minori devono essere rese da chi ne esercita la potestà o la tutela.

Documenti occorrenti:

  • documento di identità valido;
  • fotocopia del codice fiscale di tutti i soggetti che chiedono la residenza;
  • eventuale libretto di pensione;
  • per ogni soggetto titolare di patente di guida e/o proprietario di autoveicolo e/o motoveicolo, modulo compilato per la variazione di residenza su patente e/o libretti di circolazione;
  • per i cittadini stranieri: passaporto e permesso di soggiorno valido o attestato di regolare soggiorno;
  • documentazione relativa al titolo di proprietà / regolare possesso o detenzione dell'unità immobiliare.

Al momento della presentazione dell'istanza viene rilasciata ricevuta e la pratica viene passata alla Polizia Municipale per accertamenti. Se gli accertamenti sono positivi la pratica verrà inoltrata al Comune di precedente iscrizione anagrafica per la cancellazione. In caso di accertamenti negativi ne verrà data comunicazione al cittadino interessato. I cittadini stranieri che necessitano
informazioni inerenti il procedimento di iscrizione anagrafica, devono prendere contatti direttamente con l'Ufficio Anagrafe. Gli stranieri iscritti in anagrafe hanno l'obbligo di rinnovare di fronte all'ufficiale di anagrafe la
dichiarazione di dimora abituale nel comune, entro 60 giorni dal rinnovo del permesso o della carta di soggiorno. L'ufficiale di anagrafe aggiorna la scheda anagrafica dello straniero, dandone comunicazione alla Questura. L'interessato deve presentare la dichiarazione di cambio di indirizzo anche all'Ufficio Tributi, ai fini dell'applicazione della tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Presso l'Ufficio Centrale Operativo della Direzione Generale della Motorizzazione Civile é attivo il numero verde 800-232323 al quale potranno rivolgersi per informazioni tutti coloro che, decorsi 180 giorni dalla data di presentazione della dichiarazione di cambio di indirizzo
all'ufficio anagrafe, non avranno ricevuto per posta, presso la nuova abitazione, il tagliando recante la variazione da apporre sulla patente e/o sul/i libretto/i di circolazione del/i veicolo/i intestato/i.

Non sono previsti Costi.

La residenza decorre dalla data di presentazione della domanda.

Norme di riferimento:

  • Legge n. 1228 del 24.12.1954;
  • artt. 13,14,18 e 19 D.P.R. n. 223 del 30.5.1989;
  • art. 6 Legge n. 39 del 28.2.1990;
  • D.P.R. n. 610/1996;
  • Circolare MIACEL n. 1/97.

CAMBIO DI INDIRIZZO ALL'INTERNO DEL COMUNE

I cittadini residenti che cambiano abitazione nel territorio del Comune devono comunicarlo all'Ufficio Anagrafe. Ogni cittadino maggiorenne può presentare la dichiarazione di cambio di residenza per sé e per le altre persone che costituiscono il nucleo familiare. In caso di convivenza (convento, convitto, caserma) la dichiarazione può essere presentata esclusivamente dal capo-convivenza (responsabile che dirige la convivenza).

Documenti occorrenti:

  • documento di identità valido;
  • eventuale libretto di pensione;
  • per ogni soggetto titolare di patente di guida e/o proprietario di autoveicolo e/o motoveicolo, modulo compilato per la variazione di residenza su patente e/o libretti di circolazione;
  • per i cittadini stranieri: passaporto e permesso di soggiorno valido o attestato di regolare soggiorno;
  • documentazione relativa al titolo di proprietà / regolare possesso o detenzione dell'unità immobiliare.

L'interessato deve presentare la dichiarazione di cambio di indirizzo anche all'Ufficio Tributi, ai fini dell'applicazione della tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

Presso l'Ufficio Centrale Operativo della Direzione Generale della Motorizzazione Civile é attivo il numero verde 800-232323 al quale potranno richiedere informazioni tutti coloro che, decorsi 180 giorni dalla data di presentazione della dichiarazione di cambio di indirizzo all'ufficio anagrafe, non avranno ricevuto per posta, presso la nuova abitazione, il tagliando recante la variazione da apporre sulla patente e/o sul/i libretto/i di circolazione del/i veicolo/i intestato/i.

Non sono previsti costi.

Il cambio di indirizzo decorre dalla data di presentazione della domanda.

Norme di riferimento:

  • Legge n. 1228 del 24.12.1954;
  • artt. 6 e 13 D.P.R. n. 223 del 30.05.1989;
  • D.P.R. n. 154 del 30/07/2012 "Regolamento di attuazione dell'art. 5 del D.L. 9/2/2012, n. 5, convertito con modificazioni, dalla legge 04/04/2012, n. 35, in materia di variazioni anagrafiche.
  • D.L. 9 febbraio 2012, n. 5, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35 recante "Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo". Modalità di applicazione dell'art. 5 ("Cambio di residenza in tempo reale").
  • Regolamento di attuazione dell'art. 5 del D.L. 9/2/2012, n. 5, convertito con modificazioni, dalla legge 04/04/2012, n. 35, in materia di variazioni anagrafiche.
  • Circolare n. 23 del 14/09/2012 del Ministero dell'Interno che illustra gli effetti del D.P.R. 30/07/2012, n. 154.
  • Circolare n. 9 del 27 aprile 2012 del Ministero dell'Interno contenete le istruzioni operative per l'attuazione dell'art. 5 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35 recante "Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo".

Cosa fare

Per presentare la domanda è necessario utilizzare il modello ministeriale di dichiarazione anagrafica (dichiarazione di residenza; dichiarazione di trasferimento di residenza all'estero).
La richiesta di cambio di residenza o di abitazione deve essere presentata all'Ufficio Anagrafe con le seguenti modalità:

1) di persona, presentandosi allo sportello dell'Ufficio Anagrafe sito alla via F. Lopez, piano Terra, nelle ore d'ufficio (tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e il giovedì anche nelle ore pomeridiane dalle ore 16:00 alle ore 18:30);

2) a mezzo lettera raccomandata all'indirizzo: Comune di Taurisano, Via F. Lopez - 73056 Taurisano (LE)

3) via fax al numero 0833626427 oppure 0833622442.

In questi casi si può ritirare il modulo fornito dal personale addetto allo sportello oppure scaricarlo dalla presente pagina. Dopo averlo compilato in ogni sua parte e firmato si potrà ritrasmetterlo con raccomandata o fax, insieme con una fotocopia completa (fronte-retro) del proprio documento d'identità in corso di validità (art. 38 D.P.R. 445/2000).

4) per via telematica: posta elettronica ordinaria all'indirizzo: g.deicco@comune.taurisano.le.it; PEC all'indirizzo: comune.taurisano.le@pec.rupar.puglia.it.

Quest'ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:
a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
b) che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica , della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Acquisizione dati d'ufficio

Le richieste di cancellazione anagrafica dei cittadini emigrati da Taurisano ed iscritti in altro comune dovranno essere inoltrate ai seguenti indirizzi:

  • PEC: comune.taurisano.le@pec.rupar.puglia.it
  • Posta elettronica ordinaria: g.deicco@comune.taurisano.le.it
  • Fax: 0833/626427 - 0833/622442
  • Ufficio Anagrafe sito in via Filippo Lopez – Piano Terra – 73056 Taurisano. Telefoni: 0833/626428 – 0833/626429 – 0833/626430.

Documentazione e modulistica

Altre informazioni e riferimenti

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina